Il mio portoghese

Come e quando

Dopo l’inglese e lo spagnolo, il portoghese è stato la terza lingua che ha cercato di imparare. E’ stato nel 2004 ed è stato principalmente perché parlando già lo spagnolo, avevo l’impressione che il portoghese fosse abbastanza simile, quindi pensai che non sarebbe stato molto difficile da imparare.

All’epoca non trovai molti corsi di portoghese, quindi l’unico libro che ho usato è stato un libro di introduzione alla grammatica portoghese, di un editore italiano chiamato Vallardi, che è lo stesso libro che uso sempre per conoscere meglio le lingue voglio imparare. E poi come con tutte le altre lingue, ho iniziato a leggere le notizie, in particolare notizie sportive. Mi piace il calcio, e in realtà il mio giocatore preferito è sempre stato un giocatore brasiliano, Ronaldo, il Fenomeno, penso che lo conoscono tutti. Sono sempre stato un grande suo fan, e quando lui andò a giocare in Spagna per il Real Madrid, questa cosa mi ha aiutato tanto ad imparare lo spagnolo, perché ho iniziato a leggere molto di più la stampa, e ho imparato più in fretta. Un anno dopo decisi di imparare anche il portoghese. Quando già lo parlavo abbastanza bene, ho anche cominciato a leggere i libri di Paulo Coelho, in portoghese naturalmente, e questo mi ha aiutato molto. Cominciai anche ad ascoltare la musica brasiliana.

Ed è a causa di queste influenze culturali che parlo il portoghese del Brasile, ma anche perché lo trovo più musicale, e, chissà, forse più esotico per me, e può essere anche più semplice da capire.

Purtroppo non ho molte occasioni di parlare portoghese, ma la verità è che per me è sempre un grande piacere.

Viaggi

Alcuni anni fa ho visitato anche Lisbona e Rio de Janeiro. Purtroppo queste due città sono state le uniche che ho visitato durante il mio viaggio in Portogallo e in Brasile, quindi mi manca ancora molto da scoprire in questi due paesi. A Rio de Janeiro sono rimasto una settimana ed è stata un’esperienza incredibile … il paesaggio, la bellezza della natura, la gente, il calcio, è davvero una città meravigliosa.

 

Cosa ne pensi? Fammelo sapere lasciando un commento in basso!

Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, e di seguire Rafter’s Languages su Facebook, Youtube, Twitter, Google+, Instagram e Patreon!

About Raffaele Terracciano

Studente seriale di lingue, Blogger, Language Coach e Tour Leader. Viaggio in giro per il mondo attraverso i libri, le lingue, il cibo e, ogni tanto, viaggi veri. Attualmente in missione per raccogliere i pezzi della torre di Babele.