Il mio olandese

Come e quando

Ho imparato l’olandese un paio d’anni fa. Ho voluto imparare l’olandese, perché parlavo già inglese e tedesco, quindi ho pensato che l’olandese non sarebbe stato troppo difficile. E sì, per me non è stato tanto difficile quanto ad esempio il tedesco, ma nemmeno troppo facile.

L’olandese come lingua straniera non è molto popolare, e questo è un peccato, perché, se la tua lingua madre è l’inglese o il tedesco, forse l’olandese è la più facile delle lingue straniere, e può anche essere un ponte verso altre lingue.

Il problema più grande che ho con l’olandese, è che ogni volta che incontro degli olandesi, e voglio parlare un po’ di olandese con loro, mi rispondono in inglese! E mi dicono: “Ma perché mai hai imparato l’olandese?!” … Li posso capire, il loro inglese è spesso molto meglio del mio olandese, ed in genere parlare inglese è più facile per tutti. So che significa anche che il mio olandese non è molto buono, ma è un peccato, perché non ho mai la possibilità di parlare in olandese.

L’olandese è una delle lingue che non parlo molto bene, quindi cerco di migliorarlo ogni giorno e di fare pratica.

Viaggi

Sono stato in Olanda, ma allora non parlavo olandese. Sono stato ad Amsterdam e a Maastricht, ma anche in una piccola città chiamata Geleen, ho amici lì. Amsterdam è una fantastica città multiculturale, e spero di poter tornarci presto.

 

Cosa ne pensi? Fammelo sapere lasciando un commento in basso!

Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, e di seguire Rafter’s Languages su Facebook, Youtube, Twitter, Google+, Instagram e Patreon!

About Raffaele Terracciano

Studente seriale di lingue, Blogger, Language Coach e Tour Leader. Viaggio in giro per il mondo attraverso i libri, le lingue, il cibo e, ogni tanto, viaggi veri. Attualmente in missione per raccogliere i pezzi della torre di Babele.