Il mio giapponese

Come e quando

Ho iniziato a studiare il giapponese nel 2008. Siccome a quei tempi cercavo sempre nuovi lavori, non avevo molto tempo per studiare il giapponese.

Per questo, ho imparato soltanto i sillabari (hiragana katakana) e le parole più importanti.

Dopo di che, per 8 anni, non ho studiato per niente il giapponese.

Naturalmente, ho dimenticato tutto. L’anno scorso ho deciso di studiare di nuovo.

Il mio giapponese non è ancora buono. Devo studiare ancora tanto! La verità è che il giapponese è molto difficile! Lo studio ogni giorno da 30 a 45 minuti.

Tutte le mattine leggo le notizie della NHK in giapponese facilitato ed in caratteri romani, ascolto le notizie e poi parlo degli articoli.

Gli ideogrammi (kanji) non li so ancora leggere, ma ho appena cominciato ad impararli. Ogni giorno imparo degli ideogrammi nuovi su Memrise. Prima della fine dell’anno voglio imparare tutti i “Kyōiku kanji”.

Mi è sempre piaciuta la cultura giapponese. Ai tempi della scuola, guardavo sempre i cartoni animati giapponesi. I miei “anime” preferiti erano Holly e Benji, e i Cavalieri dello Zodiaco. Dicevo sempre che un giorno mi sarebbe piaciuto conoscere il giapponese.

Viaggi

Non sono mai stato in Giappone, ma ci voglio andare assolutamente. E’ il mio sogno in particolare di andare a Tokyo e Kyoto.

 

Cosa ne pensi? Fammelo sapere lasciando un commento in basso!

Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, e di seguire Rafter’s Languages su Facebook, Youtube, Twitter, Google+, Instagram e Patreon!

About Raffaele Terracciano

Studente seriale di lingue, Blogger, Language Coach e Tour Leader. Viaggio in giro per il mondo attraverso i libri, le lingue, il cibo e, ogni tanto, viaggi veri. Attualmente in missione per raccogliere i pezzi della torre di Babele.