Il mio catalano

Come e quando

Il catalano l’ho imparato in un momento della mia vita in cui non avevo più il tempo di prima a causa del lavoro, e quando mi resi conto che avevo perso quasi del tutto il mio tedesco, così decisi di iniziare di nuovo ad imparare le lingue. Decisi di iniziare con il catalano perché, parlavo già spagnolo, italiano e francese, quindi riuscivo già a capire a grandi linee le notizie su internet, ed anche perché all’epoca volevo leggere i libri di Carlos Ruiz Zafón, lo scrittore catalano, e così ho letto “L’ombra del vento” e gli altri suoi libri in catalano.

Non ho trovato molti libri sul catalano, ma la verità è che non ho avuto bisogno di studiarlo a lungo, perché naturalmente anche solo leggendo notizie e libri, ed ascoltando Radio Catalunya, e guardando TV3, giorno dopo giorno è stato molto facile cominciare a capire questa lingua ed anche iniziare a parlarla.

Per me è sempre molto interessante parlare catalano e vedere la sorpresa negli occhi dei catalani quando vedono che lo parlo, in realtà nessuno se lo aspetta. Parlo catalano quando posso, ma non ho molte occasioni per farlo, ed è un peccato perché amo tutta la cultura catalana, e in particolare adoro Barcellona, che credo sia una delle più belle città del mondo.

Viaggi

Sono stato a Barcellona 4-5 volte e cerco sempre di tornarci perché con la sua storia e l’architettura, ma soprattutto con la sua cultura e il suo carattere fiero è sempre una città in cui mi sento molto a mio agio.

 

Cosa ne pensi? Fammelo sapere lasciando un commento in basso!

Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, e di seguire Rafter’s Languages su Facebook, Youtube, Twitter, Google+, Instagram e Patreon!

About Raffaele Terracciano

Studente seriale di lingue, Blogger, Language Coach e Tour Leader. Viaggio in giro per il mondo attraverso i libri, le lingue, il cibo e, ogni tanto, viaggi veri. Attualmente in missione per raccogliere i pezzi della torre di Babele.